p

 

l

CHI SIAMO

L’anvolt, Associazione Nazionale Volontari Lotta contro i Tumori, è una organizzazione di volontariato fondata a Milano nel 1984 da privati cittadini, costituitasi come ONLUS, (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.)

MOTIVAZIONI

Le ragioni che spingono dei cittadini ad organizzarsi ed a costituire una associazione di volontariato sono numerose.
La motivazione più forte nasce dal bisogno di trovare risposte concrete e rapide ad esigenze che non trovano adeguato soddisfacimento da parte dei servizi pubblici.
Nel caso di anvolt, il bisogno che emergeva era quello di garantire ad alcuni malati gli accompagnamenti dal loro domicilio in ospedale per la effettuazione delle attività ambulatoriali.
Come per altre associazioni, la conoscenza diretta di questa realtà di sofferenza è avvenuta attraverso l’esperienza personale dei soci fondatori che, in quel periodo, avevano alcuni loro famigliari malati di tumore. Emergeva in quel momento la necessità di garantire a questi malati i periodici accessi agli ambulatori oncologici attivando un servizio coordinato di trasporto che alleviasse i disagi per il malato e il peso organizzativo per le famiglie di provenienza. Perciò i pionieri della nostra associazione organizzarono, in maniera solidaristica e mettendo a disposizione il loro tempo libero, un servizio di trasporto dei malati di tumore dal domicilio all’ospedale.
Nello svolgere questa attività vennero a contatto con altri malati e altre famiglie che avevano analoghe esigenze.
Nel 1984 fu così costituita la nostra Associazione, si iniziò a reperire fondi attraverso il contributo di privati cittadini, si cominciò a parlare anche di prevenzione… e dopo molti anni tante cose sono state fatte!

Un’altra motivazione che spinge soprattutto i giovani ad operare nell’ambito del volontariato è la necessità di sentirsi utili per qualcuno in maniera veramente disinteressata. Molti giovani ritengono significativa questa scelta e propongono il loro esempio con coraggio ed orgoglio ad una società che sembra privilegiare l’egoismo, la furbizia e il tornaconto personale a scapito dei valori umani e della coesione sociale.
Nella pratica quotidiana del volontariato tante persone provano importanti gratificazioni aiutando concretamente tanta gente in difficoltà che spesso non trova risposte idonee da istituzioni troppo burocratizzate e da servizi pubblici a volte poco efficienti. Forse è per la distanza dello Stato e per la latitanza di alcuni suoi servizi che il volontariato in Italia ha avuto negli ultimi anni uno sviluppo notevole, superiore a quello riscontratosi nel resto d’Europa.
Anche il legislatore si è interessato della grande realtà del volontariato e da qualche anno è stata promulgata la “Legge quadro del volontariato” che stabilisce le competenze, i limiti e le possibilità di intervento di queste organizzazioni garantendo nel frattempo un certo riconoscimento e dei piccoli finanziamenti.

Infine il tentativo di razionalizzare i servizi pubblici e le difficoltà di bilancio dei suoi organismi centrali e periferici confermano la necessità per lo Stato di avvalersi dell’aiuto del volontariato sia per garantire servizi altrimenti indisponibili sia per ridurne i costi per la collettività.

OBBIETTIVI

Gli obiettivi dell’anvolt sono:

• fornire aiuto ai malati di tumore mediante iniziative di assistenza sanitaria, psicologica e sociale

sostenere le famiglie dei malati di tumore

svolgere attività di prevenzione rivolte alla popolazione generale

• svolgere corsi di formazione e di orientamento al volontariato

• svolgere e sostenere attività di ricerca

• organizzare conferenze e convegni sui tumori

• operare in collaborazione con istituzioni nazionali ed internazionali

L’Associazione Nazionale Volontari Lotta contro i Tumori (anvolt) è una Organizzazione di volontariato Onlus (Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale – D. Lgs. 4 dicembre 1997, n° 460) che svolge le sue attività in ottemperanza alle leggi dello Stato.

In particolare rispetta le disposizioni previste nella Legge 11 agosto 1991, n° 266, “Legge quadro sul volontariato”, la Legge regionale 24 luglio 1993, “Legge regionale sul volontariato” della Regione Lombardia e le Leggi regionali delle rispettive regioni italiane nelle quali opera.

L’anvolt non persegue fini di lucro ed ha una struttura democratica con elettività delle cariche associative.

L’anvolt assicura i suoi aderenti contro gli infortuni e le malattie connessi all’attività di volontariato nonché per la responsabilità civile contro terzi.

L’Atto costitutivo e lo Statuto dell’anvolt sono stati approvati e registrati secondo le norme vigenti.

L’anvolt è iscritta al Registro Regionale del Volontariato della Regione Lombardia (n° 62635) e al Central Consultancy Register PHARE/TACIS dell’Unione Europea (n° ITA-20917).

L’ anvolt ha la sua Sede Operativa Sanitaria presso l’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano (tel. 0264442151).

La sua Sede Nazionale è in Milano, via G. Guerzoni 44, CAP 20158, tel. 026884053, fax 026880158.
Presso la Sede Nazionale è attivo il Numero Verde per le informazioni ai cittadini: